Performance e AQ nella Ricerca

Il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Industriale (DICI) intende consolidare ed incrementare il livello della ricerca, fondamentale e applicata, e dei relativi risultati di qualità e competitività in tutti i settori scientifico-disciplinari afferenti al Dipartimento, sia a livello nazionale che internazionale.
Il DICI adotta una strategia specifica di ricerca e di innovazione responsabile che si propone di avvicinare sempre di più la scienza e la tecnologia, anche nella sua dimensione interdisciplinare, alla comunità di riferimento e alla società tutta per perseguire obiettivi di sviluppo sostenibileNella consapevolezza che la ricerca fondamentale e l’innovazione stiano assumendo una funzione cruciale nel fronteggiare le molteplici sfide in atto dal punto di vista economico, sociale e ambientale, il DICI ritiene necessario che la governance dei meccanismi di produzione della ricerca si allinei con le motivazioni che sorreggono il perseguimento dei 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile fissati nella risoluzione ONU dell’Agenda 2030 e si diriga al perseguimento degli obiettivi prefissati, anche attraverso processi di revisione dei metodi della ricerca e dell’innovazione.

D’altra parte, la legge 240/2010 ha attribuito ai Dipartimenti la piena responsabilità sia delle attività didattiche che di ricerca e di terza missione. Per questa ragione l’accreditamento degli atenei, oltre all’AQ dei CdS, prevede anche l’AQ delle attività di ricerca e di terza missione dei dipartimenti.

Il Dipartimento compila annualmente un Rapporto sulla Ricerca ( in sostituzione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) che non è stata richiesta da Anvur negli ultimi anni)  che contiene le informazioni e i dati per la valutazione della ricerca e il monitoraggio della terza missione all’interno del sistema AVA.

Il DICI si propone quindi di perseguire politiche di assicurazione di qualità della ricerca (AQ) tramite indicatori trasparenti in linea con le indicazioni dell’Agenzia Nazionale della Valutazione della Ricerca per i propri settori, ai fini del monitoraggio e del riesame posti alla base dei processi di miglioramento continuo. Una capacità di verifica costante dell’andamento della ricerca nelle varie aree del Dipartimento appare necessaria, quanto meno per i seguenti fini:

  • monitorare l’attuazione delle politiche ed obiettivi, sia di Dipartimento che dei Settori Concorsuali e Scientifico-Disciplinari ad esso afferenti
  • saper cogliere le opportunità fornite dalle varie filiere di possibili finanziamenti istituzionali e non, incluse quelle legate alla programmazione triennale
  • poter rispondere efficacemente alle procedure di valutazione ANVUR–VQR

Il DICI ha istituito (Art. 18 del Regolamento di Dipartimento) la Commissione Ricerca, che ha le seguenti funzioni istruttorie:

    • propone, con la collaborazione dei membri del Dipartimento, il piano di sviluppo triennale della ricerca;
    • raccoglie i risultati di valutazione dell’attività di ricerca del DICI secondo i parametri di valutazione utilizzati in ambito nazionale e internazionale ed inoltre svolge un’azione di monitoraggio interno della ricerca del Dipartimento e ne redige una relazione con cadenza almeno annuale;
    • propone l’allocazione delle risorse finanziarie per promuovere l’attività di ricerca del Dipartimento;
    • propone azioni incentivanti l’attività di ricerca di neo-laureati, dottorandi, assegnisti;
    • promuove lo sviluppo, la gestione e i criteri di valutazione del Dottorato di ricerca;
    • svolge azione di monitoraggio e coordinamento della partecipazione a progetti di Ateneo, Nazionali e Internazionali.

Le strategie relative alle attività di ricerca definite per il 2018-2022 sono elencate di seguito:

Allo scopo di gestire i diversi aspetti di competenza dipartimentale, sono stati analizzati i processi amministrativo-gestionali relativi all’Unità Ricerca  – I processi amministrativi dell’Unità Ricerca – rendendo possibile la mappatura delle esigenze delle Parti Interessate ed evidenziando i procedimenti e le attività necessari alla loro gestione in un’ottica di efficienza e di semplificazione, nel rispetto della Normativa vigente e dei Regolamenti e dei Bandi di ricerca istituzionale.