Performance e AQ nella Didattica

Sul piano della formazione il DICI intende consolidare la sua connotazione di Dipartimento legato indissolubilmente alla tradizione della ex Facoltà di Ingegneria, ora  Scuola di Ingegneria, fondata  il 2 luglio 2013 e, dopo la riforma, istituita come struttura di raccordo ai sensi della Legge 30 dicembre 2010, n. 240 “Gelmini“. I corsi di studio dell’area di ingegneria afferiscono, dal punto di vista amministrativo, ai tre Dipartimenti dell’Area di Ingegneria, ma l’erogazione della didattica è trasversale e i docenti insegnano in tutti i corsi indipendentemente dalla loro appartenenza.
Il DICI fa parte dei Dipartimenti che afferiscono alla Scuola, e partecipa, con i propri membri nel Consiglio della stessa, alle azioni volte alla realizzazione delle finalità e degli obiettivi espressi nel suo Regolamento attuativo (7 settembre 2013). Il DICI ha deliberato la soppressione della Commissione didattica paritetica dipartimentale per farne confluire le funzioni nella Commissione didattica paritetica della Scuola. La assicurazione della qualità della didattica è quindi vista come integrata nei processi della Scuola di Ingegneria e i membri del DICI eletti nel Consiglio della Scuola partecipano attivamente alla gestione della stessa.

D’altra parte, il DICI, per i propri corsi di studio, deve continuare a garantire un elevato livello di qualità dell’apprendimento e l’aderenza alle esigenze del tessuto sociale e del mondo del lavoro, al fine di offrire agli studenti opportunità di acquisire competenze utili per l’inserimento lavorativo.

La qualità della didattica nei corsi di studio è assicurata dall’insieme dei processi stabiliti da ANVUR, effettuati dalle commissioni paritetiche, dai gruppi di riesame e dai consigli dei singoli corsi di studio. In particolare, i corsi di studio con cadenza annuale:

  • acquisiscono e analizzano i report che riportano le opinioni degli studenti sui corsi
  • redigono la SUA-CdS
  • redigono  e approvano le schede di monitoraggio annuale.

Le parti pubbliche delle schede SUA-CdS dei corsi di studio di Ateneo sono disponibili qui. In particolare, nella scheda SUA-CdS vengono riportate le analisi delle opinioni degli studenti e dei laureati (facendo riferimento al rapporto annuale del Consorzio Alma Laurea). Inoltre vengono analizzati i dati relativi all’attrattività del corso in ingresso, alla carriere degli studenti e all’ingresso nel mondo del lavoro dei laureati. Le indagini statistiche sul profilo e sulla posizione occupazionale dei laureati sono disponibili qui.

Nella scheda di monitoraggio annuale, invece, vengono analizzati gli indicatori ANVUR per il  monitoraggio, autovalutazione e valutazione periodica dei corsi di studio, individuando punti di forza e criticità del corso.

Inoltre, con cadenza almeno quinquennale, i corsi di studio redigono il rapporto di riesame ciclico.

Ad esempio,  si vedano le sezioni di AQ dei corsi di Laurea:

La Commissione paritetica della Scuola di Ingegneria, a cui sono state attribuite le competenze e le funzioni della soppressa commissione didattica paritetica del DICI, nell’ambito del processo di Autovalutazione, Valutazione e Accreditamento (AVA) dei corsi di studio:

  • presenta proposte al Nucleo di Valutazione di Ateneo per il miglioramento della qualità e dell’efficacia delle strutture didattiche;
  • effettua attività divulgativa delle politiche della qualità dell’Ateneo nei confronti degli studenti;
  • monitora l’offerta formativa e la qualità della didattica e individua indicatori per la valutazione dei risultati della didattica.

Nell’ottica di rispettare gli adempimenti previsti dall’ANVUR per l’accreditamento dei CdS, la Scuola di Ingegneria ha adottato e adotterà azioni atte ad analizzare la situazione della didattica erogata dai CdS ad esso afferenti, con l’intenzione di coinvolgere responsabilmente la direzione degli stessi e tutte le parti interessate, per il continuo miglioramento della didattica e il raggiungimento efficace ed efficiente degli obiettivi formativi fissati dai CdS.

La Commissione paritetica della Scuola di Ingegneria redige la relazione annuale sulla didattica per tutti i corsi di studio afferenti alla Scuola, inclusi quindi quelli del DICI. La relazione viene elaborata, con riferimento al decreto AVA sull’accreditamento dei CdS (D.Lgs. 19/2012, art. 13), attingendo dalle SUA-CdS, dai risultati dei questionari di valutazione compilati dagli studenti, riferiti sia alla valutazione della didattica sia all’organizzazione delle strutture e dei servizi, dalle schede di monitoraggio annuale e da altre fonti disponibili istituzionalmente (es: dati forniti dall’ufficio statistico di Ateneo).

Esempi:  Relazione annuale didattica a.a. 2018-2019 con appendice- Relazione annuale didattica a.a. 2017-2018

 

Le strategie per la  didattica che il DICI si è prefissato, in linea con le politiche dalla Scuola di Ingegneria, sono le seguenti

Allo scopo di gestire i diversi aspetti di competenza dipartimentale, sono stati analizzati  i processi amministrativo-gestionali relativi all’Unità Didattica rendendo possibile  l’identificazione delle molteplici articolazioni ed interconnessioni con le Parti Interessate ed evidenziando i procedimenti e le attività necessari alla loro gestione in un’ottica di integrazione con la Scuola, di efficienza e di  semplificazione.