Laboratorio di Strutture e Materiali Aerospaziali

Il Laboratorio è dotato di numerose macchine di prova servoidrauliche, da una capacità di 10 KN a 3000 KN, e di una macchina biassiale (500 KN per asse). Tali macchine sono completate da idonea strumentazione per la acquisizione dei dati di prova (estensimetria, trasduttori di spostamento e di forza, Moirè, immagini, ecc.).

Pannello irrigidito in carbonio/epossidica

Le attività di ricerca condotte nel Laboratorio di Strutture e materiali Aerospaziali riguardano il comportamento strutturale di elementi aeronautici e la caratterizzazione di base di nuovi materiali e/o processi.
Negli ultimi anni, le principali attività hanno riguardato:

  • Valutazione sperimentale della resistenza statica residua di pannelli in carboresina per applicazioni aeronautiche;
  • Valutazione dell’effetto di umidità e temperatura sulla resistenza di tali pannelli;
  • Studio della resistenza a delaminazione di materiali compositi, sia sotto carichi statici che affaticanti;
  • Caratterizzazione del comportamento meccanico di materiali compositi;
  • Comportamento a fatica di fessure originate da fori, in materiali metallici;
  • Valutazione dell’effetto delle tensioni residue sulla propagazione per fatica di difetti tri-dimensionali;
  • Valutazione dell’efficacia del processo Laser Shock Peening nell’induzione di tensioni residue

Research group
RAR: Roberto Galatolo,
Luigi Lazzeri,
Mario Chiarelli,
Daniele Fanteria

Collaborazioni esterne Leonardo Helicopter Division, Leonardo Aerostructures, Airbus Operations